Campionato SERIE D

Fasano espugna Casarano e si regala un Natale da vicecapolista

17.12.2017

Il Fasano espugna il “Capozza” e conquista tre punti contro un Casarano uscito rinforzato, come i fasanesi, dalla campagna acquisti dicembrina. I salentini schierano subito in campo i nuovi acquisti Vicedomini e Antenucci, mentre Laterza butta in campo il puntero Di Rito. Si gioca davanti a pochi spettatori, non più di 400 unità (trasferta vietata ai fasanesi).

Alla prima azione pericolosa, al 13’, il Fasano sblocca il risultato con Leo Serri: suo il tap-in vincente che porta in vantaggio gli ospiti. Il Casarano tenta la reazione e al 15’ Marretti ci prova dalla distanza, ma la palla viene messa in corner dall’estremo difensore Loliva. Al 20’ Vicedomini, su calcio di punizione, mette in area per Tardo, che di testa schiaccia troppo.

Al 26’ calcio di punizione per il Casarano dai 25 metri, palla calciata da Antenucci, che beffa il portiere a fil di palo, con la stessa che passa da sotto i piedi di un difensore fasanese in barriera. Il Fasano non si fa intimorire: al 31’ Corvino, dal fondo, tenta la conclusione in porta, ma Milli respinge con i pugni. Al 33’ Lanzillotta prova la soluzione di potenza dai 25 metri, ma la sfera termina sul fondo. Al 37’ occasionissima per il Casarano: Antenucci dalla destra cambia gioco per Quarta che dal fondo mette dentro. La palla sfila lungo la linea di porta, con il numero uno ospite fuori dai giochi, ma Pignataro in scivolata non ci arriva. Al 40’ il Fasano torna in vantaggio: azione convulsa, la palla giunge a Montaldi che, privo di marcatura, mette alle spalle di Milli. 

Nella ripresa il Casarano prova a rimettere in pista la gara. Al 52’ Pignataro va in gol, su assist di Schirinzi, ma il direttore di gara annulla per un evidente gioco falloso sul portiere. Il Fasano sale in cattedra, crolla fisicamente il Casarano. Al 58’ ne approfittano gli ospiti che vanno nuovamente a segno: Serri dalla destra serve Corvino che trafigge Milli. Dopo una manciata di minuti, giunge il quarto gol del Fasano, a siglarlo, al 65’, è Serri, autore di una prova da incorniciare suggellata da due marcature e un assist.

Sul finale il Casarano manovra confusamente, senza la necessaria lucidità, complice anche un Fasano ordinato e ben messo in campo che si aggiudica meritatamente l’intera posta in palio. Con questo successo, i fasanesi si portano a -1 dalla vetta occupata dal Bitonto, sconfitto a Corato. Si tornerà in campo tra due settimane, dopo la sosta natalizia, per la prima di ritorno sul campo del Barletta.

CASARANO-FASANO 1-4
RETI: 13’ e 65’ Serri (F), 26’ Antenucci (C), 40’ Montaldi e 58’ Corvino (F).

CASARANO: Milli, Tardo, Schirinzi (62’ Palma), Vicedomici, Stranieri, Casalino, Marretti, D’Arcante (60’ Lede), Pignataro, Quarta, Antenucci (62’ Caputo). In panchina: Montagnolo, Lisi, Portaccio A., Trovè. All. Pietro Sportillo.
FASANO: Loliva, Pugliese (89’ Di Tano), Gubello, Ganci, Anglani, Amato, Serri (71’ Fumai), Lanzillotta (46’ Fumaorla), Di Rito (90’ Zizzi), Corvino (85’ Pistoia), Montaldi. In panchina: Pellegrino, Bernardini. All. Giuseppe Laterza.
ARBITRO: Simone Gauzolino di Torino (Nicola Ostuni e Antonio Alessandrino di Bari).
NOTE: Terreno reso pesante dall’acquazzone abbattutosi su Casarano poco prima di mezzogiorno, spettatori 400 circa. Ammoniti: D’Arcante, Quarta, Stranieri (C), Amato, Ganci, Anglani e Montaldi (F).

Commenti

Finalissima Trani-Fasano, si giocherà a Monopoli il 1° febbraio
Sconfitta per il Fasano a Rutigliano