Campionato SERIE D

La sconfitta a Barletta decisa da due episodi

07.01.2018

Due tiri in porta e due gol per il Barletta: tanta sfortuna e una giornata no per il Fasano di mister Laterza. I biancazzurri di Giuseppe Laterza escono sconfitti dalla prima trasferta del 2018, ma questo non li allontana dai primissimi posti della classifica, grazie ai concomitanti pareggi delle dirette concorrenti (vince solo il Casarano). Mister Laterza, per la gara di oggi pomeriggio ha dovuto fare a meno degli infortunati Morga e Lanzillotta e dello squalificato Anglani, il Barletta invece è sceso in campo completamente rinnovato rispetto al girone di andata.

La prima vera occasione della partita arriva al 20’, quando Corvino dalla destra suggerisce per Montaldi che tutto solo non deve nemmeno saltare e impatta la sfera con la testa da fermo; pallone che sfiora il palo e termina sul fondo. Sembra la premessa per un maggiore forcing fasanese, ma passano sei minuti e il Barletta si ritrova in vantaggio: sulla punizione battuta da Laboragine, Berardi anticipa tutti di testa e batte Loliva. La reazione del Fasano è veemente: prima Fumarola sembra colpire a botta sicura dal limite, trovando però la provvidenziale opposizione della difesa, poi al 32’ Di Rito viene atterrato in area ma per l’arbitro non c’è nulla e si continua a giocare. I biancazzurri hanno però il demerito di innervosirsi col passare dei minuti e al 40’ arriva l’ingenuità che compromette il match: Pugliese stende in area Trotta e dal dischetto lo stesso centravanti biancorosso firma il raddoppio.

Nella ripresa, la prima grande occasione è ancora di marca fasanese: questa volta è Di Rito che fa tutto bene in area salvo poi mancare la porta da due passi. Proprio quando i biancazzurri sembrano non crederci più, il portiere Cristallo decide di pareggiare l’errore di Pugliese atterrando De Vita. Dal dischetto, però, l’estremo difensore biancorosso si riscatta neutralizzando il tentativo di Corvino. Sembra la fine, ma nel giro di cinque minuti la partita si riaccende: al 79’ Laboragine viene espulso per un’entrataccia ai danni di Corvino e all’83’ lo stesso Corvino si riscatta realizzando il gol che accorcia le distanze. Nel finale, tuttavia, gli ospiti non riescono ad impensierire la difesa del Barletta e l’unico pericolo arriva dai piedi del subentrato Serri a tempo scaduto: la conclusione finisce di poco a lato.

Domenica prossima big-match al "Curlo" contro l'Omnia Bitonto.

Asd Barletta 1922 - Us Città di Fasano 2-1
Reti:
26' Berardi, 41' Trotta (B) su rig., 87' Corvino (F).

Asd Barletta 1922: Cristallo, Dattoli, Varola, Grazioso, Ola, Laboragine, Tommasi, Milella, Saani, Berardi, Trotta (84' Grumo) A disp.: Campossele, Cispone, D'Ercole, Giannello, Sfregolo, Filannino. All. Franco Cinque.
Us Città di Fasano: Loliva, Pugliese (46' De Vita), Pistoia, Ganci, Gubello (Bernardini), Amato, Fumai, Fumarola (63' Serri), Di Rito, Corvino, Montaldi. A disp.: Pellegrino, Zizzi, Di Tano, Girardi. All. Giuseppe Laterza.
Arbitro: Grosso di Bari.
Note: partita a porte chiuse per la squalifica del campo. Espulso al 79' Laboragine (B) per gioco falloso; ammoniti Montaldi, Ganci (F) e Trotta (B).

Foto di Antonio Gargano - Barlettasport.it

Commenti

Finalissima Trani-Fasano, si giocherà a Monopoli il 1° febbraio
In preparazione alla gara con l'Omnia: sei gol in amichevole al Trulli e Grotte