Juniores Nazionale

Il Fasano perde 3-0 a Messina: mercoledì prossimo serve l'impresa!

18.05.2019

Non è iniziata bene l'esperienza dell'Us Città di Fasano nel triangolare nazionale dei playoff Juniores. I ragazzi di Vito Costantini, all'esordio sul campo "Despar" di Messina, hanno perso 3-0 contro la locale squadra, capace di mettere al sicuro il match nel primo tempo. Tante, però, le recriminazioni fasanese per le numerose occasioni da gol sventate dal portiere di casa.

Parte bene il Fasano che già dopo pochissimi minuti dall'inizio della gara va vicinissimo al gol del vantaggio con Giannotti su calcio di punizione, ma è miracoloso il portiere Bonasera. Al 5' i siciliani fanno sentire la propria forza, ma è Suma a dire no a Giordano su calcio di rigore assegnato per fallo di Scardicchio. Il gol è nell'aria e arriva dopo cinque minuti con Cannino, abile a sfruttare una mischia in area su calcio d'angolo. Il Fasano non demorde e va più volte vicino al pari, prima con Lanzone su punizione e poi con Schena con un colpo di testa di poco alto. Ma nel momento migliore del Fasano arriva il raddoppio siciliano: al 17' Spuria, di testa su cross di Romeo, batte Suma. La gara viene gestita ora dal Messina e il Fasano va vicino al gol solo in un'altra occasione sull'asse Lanzone-Schena, ma la palla termina a lato.

In avvio di ripresa, dopo cinque minuti, il Fasano con Giannotti va vicino al gol, ma l'attaccante biancazzurro (servito da Pantaleo) spara sul portiere. I siciliani effettuano i cambi necessari per addormentare la partita e, infatti, per assistere ad un'altra azione pericolosa bisogna attendere il 66' quando Bonasera effettua un doppio intervento prima su Schena e poi su Scardicchio. Al 74' è ancora Giannotti, con un tiro forte, a sfiorare con la palla il palo della porta di Bonasera. Portiere siciliano ancora protagonista dopo qualche giro di lancette: in due tempi dice no a Schena. La partita si innervosisce di colpo e a sette minuti dal termine si scatena il parapiglia in campo, davanti alle panchine e finiscono prima sotto la doccia Schena e Giannotti del Fasano, Bonasera e Amante del Messina. I giallorossi arrotondano il risultato al 90' con la rete di Nicolae: finisce 3-0 per i siciliani, al termine di una gara dalla quale i biancazzurri avrebbero potuto ottenere qualcosa in più.

Nella prossima e ultima gara del triangolare, mercoledì prossimo alle ore 16 il Fasano ospiterà la Turris, vittorioso 2-1 nel primo match contro il Messina. Bisognerà vincere con almeno cinque gol di scarto per ottenere il passaggio del turno.
Classifica: Messina e Turris 3 punti, Fasano 0 punti.

Città di Messina-Us Città di Fasano 3-0
Reti:
10' Cannino, 17' Spuria, 90' Nicolae.

Città di Messina: Bonasera, Cannino, Romeo, Giordano (51' Nicolae), Trimboli, Amante, Di Vincenzo, Mahend, Spuria (55' Santoro), Corso (76' Guglielmo), Cafarella. All. Ardizzone. A disposizione Foti, Venuti, Maceli, Battiato, De Marco, Maiorana.
Us Città di Fasano: Suma, Ngracanj, Brescia, Tisci, G. Angelini, Scardicchio, Lanzone, Schena, Giannotti, Pantaleo, D'Alò (73' Scarafile). All. Costantini. A disposizione Rizzo, Gjoka, D. Angelini, Lenoci, Dos Santos, Sibilio, Notaristefano.
Arbitro: Calogero Volpe di Vibo Valentia.

*

Commenti

La Juniores in viaggio verso Messina per rincorrere la storia
Mister Costantini: «Cercheremo l’impresa contro la Turris»