image desctription

News Seniores

LA SERIE UTILE DEI BIANCAZZURRI SI FERMA A BITONTO DOPO 5 TURNI. MOSCA: 3-0 TROPPO PESANTE

BITONTO-CITTÀ DI FASANO 3-0


BITONTO (4-2-3-1): Lonoce; Colella S., Colella D., Lanzolla, Colaci; Manzo, Biason (81' Petta); Palumbo (81' Mariani), Guadalupi (67' Montinaro), D'Anna (59' Triarico), Santoro (85' Genchi). A disposizione: Martellone, Taurino, Radicchio, Guarnaccia. All. De Luca.

CITTÀ DI FASANO (4-3-3): Suma; Del Col, Assoumani (82' Bianco), Capomaggio, Camara; Bernardini, Lucchese (56' Gomes Forbes), Calabria (69' D'Addabbo); Battista (85' Losavio), Calemme (56' Richella); Prado. A disposizione: Ceka, Mucedero, Colabello, Sibilla. All. Mosca.

ARBITRO: Di Nosse di Nocera Inferiore.

MARCATORI: 26' Santoro, 76' autorete Assoumani, 92' Genchi.

NOTE: ammoniti Camara, Capomaggio, Assoumani e Gomes Forbes del Fasano; Colaci e Lanzolla del Bitonto  Angoli: Bitonto 3, Fasano 7. Recupero: 2' pt, 6' st.


Seconda sconfitta in campionato per i biancazzurri di mister Mosca che perdono 3-0 sul campo della capolista Bitonto e interrompono la serie utile di 5 risultati utili. Neroverdi in vantaggio con Santoro al 26' abile nella girata al volo su assist da punizione di Manzo. Nella ripresa il Fasano parte forte, conquista 3 angoli in 2 minuti e sfiora il pari con D'Addabbo che da due passi di testa manda alto su cross di Bernardini. Poi il raddoppio di Montinaro al 76': la sua punizione da posizione defilata subisce la deviazione di testa decisiva di Assoumani che mette fuori causa Suma. In pieno recupero il tris firmato da Genchi.

Il tecnico biancazzurro non fa drammi nel post gara: "Risultato troppo pesante per noi, oggi non c'erano tre gol di differenza con il Bitonto a cui comunque faccio i complimenti per la vittoria. I ragazzi erano un po' intristiti negli spogliatoi ma non dobbiamo abbatterci ma continuare a lavorare e a correggere gli errori. Siamo una squadra giovane e fra l'altro in questo periodo con qualche assenza importante. Ora testa alla partita di domenica con il Rotonda in cui dobbiamo riscattarci".