image desctription

News Seniores

Uno 0-0 del Fasano contro il Lavello, difeso con le unghie e con i denti. Mister Costantini: “Orgoglioso di questi ragazzi”

Uno 0-0 del Fasano contro il Lavello, difeso con le unghie e con i denti. Mister Costantini: “Orgoglioso di questi ragazzi”

Pareggio a reti bianche tra Lavello e Fasano nella trentesima giornata di campionato di Serie D. La gara, disputata allo stadio “Michele Lorusso” di Venosa (PZ), concede un punto a entrambe le formazioni ma non lascia spazio ai gol anche se le emozioni non sono mancate.

Episodio chiave della gara è sicuramente l’espulsione diretta di Pablo De Miranda, avvenuta al minuto 35 del primo tempo: l’arbitro ravvede un tocco di mano, palesemente inesistente, dell’esperto difensore argentino ed estrae il cartellino rosso lasciando Bernardini e compagni in dieci uomini per la restante ora di gioco. Mister Costantini è costretto a correre ai ripari e a rivedere i suoi piani, infatti con l’inferiorità numerica si punta tutto sulle ripartenze, sfruttando la velocità di Dambros e Gentile e la classe di Melillo. Tra i lucani, Burzio, Herrera e Liurni non riescono a pungere la retroguardia biancazzurra, orfana anche dello squalificato Tomas Lopez ed egregiamente guidata da Camara e Urquiza oltre che dall’ottimo Suma, autore di due parate strepitose su Liurni, al 7’st e al 41’st.

Sul fronte d’attacco fasanese si segnalano le occasioni importanti capitate sui piedi di Gentile al 33’pt, ma il suo cucchiaio è inefficace contro Carretta, e poi al 23’st di Melillo che impegna l’estremo difensore lucano con un tiro a giro da fuori area.

Nulla di fatto per i padroni di casa che non riescono a sfruttare la superiorità numerica anche grazie alla roccaforte issata dal Fasano che ha ben retto, fino allo scadere dei quattro minuti di recupero concessi oltre il novantesimo.

“È un punto d’oro – ha commentato a fine gara mister Costantini - merito di questo gruppo eccezionale che nonostante l’inferiorità numerica ha lottato fino alla fine su ogni pallone. La decisione arbitrale su De Miranda è inspiegabile, non so cosa abbia visto l’arbitro ma ha condizionato la gara. Nonostante l’uomo in meno abbiamo avuto le nostre occasioni, segno che la squadra ha personalità, carattere e tenacia. Non molliamo mai! Questo 0-0 è anche merito di Suma, autore di una parata strepitosa su Liurni. È un grande gruppo e sono orgoglioso di questi ragazzi, dal primo all’ultimo perché nessuno si tira mai indietro e tutti danno in egual misura il proprio contributo, che giochino tre minuti oppure l’intera gara.”.


TABELLINO

Lavello-Us Città di Fasano: 0-0

Lavello: Carretta, Dell’Orfanello, Vitofrancesco, Longo, Burzio, Herrera, Liurni, Barbara (34’st Esposito), Corna, Tuttisanti (14’st Militano), Marotta (14’st Migliorini). A disposizione: Franetovic, Navarra, D’Italia, Tavarano, Del Grosso.

All. Karel Zeman.

Us Città di Fasano: Suma, Camara, Dorval, Urruty (39’st Nellar), Urquiza, De Miranda, Gille (22’st Amoruso), Bernardini, Dambros (43’st Trovè), Melillo, Gentile (31’st Dellino). 

A disposizione: Pontet, Maffini, Taddeo, Losavio, Calabria.

Allenatore: Costantini.

Arbitro: Martino di Firenze.

Ammoniti: Melillo (F), Corna (L)

Note: Espulso al 35’ p.t. De Miranda (F)

Rec. 3’pt ; 4’st.


Fasano, 17 maggio 2021

UFFICIO STAMPA

Gerry Moio