image desctription

News Seniores

Il Fasano giganteggia sul Portici e dedica la vittoria a Pasquale Serri

Il Fasano giganteggia sul Portici e dedica la vittoria a Pasquale Serri

Il Fasano cala il tris e porta a casa i tre punti.

Nella delicata sfida-salvezza della 25esima giornata di Campionato, i ragazzi di mister Costantini archiviano, senza particolari problemi, la causa Portici e dedicano la vittoria a Pasquale Serri, tifoso storico biancazzurro recentemente scomparso.

Il gol di Bernardini e la doppietta di Dambros riportano la vittoria al “Curlo” e permettono ai biancazzurri di affrontare con maggiore tranquillità la nuova settimana che si preannuncia infuocata, con l’infrasettimanale ad Andria contro la Fidelis e con la sfida casalinga di domenica 18 aprile contro il Taranto dell’ex Laterza.

Mister Costantini schiera un 3-4-2-1, con Urquiza al posto del quotatissimo Camara e con il tandem argentino inedito Gentile-Melillo a supporto del centravanti Lopez G.

Prima del fischio d’inizio dell’ottimo sig. Kovacevic, sempre con la gara bene in saldo per tutti i novantasei minuti, il toccante omaggio della società biancazzurra a Pasquale, con capitan Bernardini e Ignazio Lovecchio che hanno donato un mazzo di fiori a Gianluca, Mattia e Valerio Serri, figli di Pasquale, e una maglietta biancazzurra n° 7, il numero con cui suo nipote Leo ha fatto le fortune del sodalizio biancazzurro.

Pronti, via e dopo 5’ il primo squillo biancazzurro è di Melillo che supera un avversario e va al tiro ma non riesce a impensierire Cappa. Il vantaggio arriva al minuto 10 del primo tempo: lancio magistrale di Meduri per Bernardini che con uno stop a seguire supera Cappa e insacca a porta vuota.

Azione di pregevole fattura dei biancazzurri che sbloccano subito il match.

Al 18’pt c’è l’occasione del raddoppio con un’incursione di Gentile ma la conclusione dell’argentino non impensierisce il portiere campano.

Sempre Fasano al 34’pt con un tiro da fuori area di Meduri che non inquadra lo specchio della porta. Non pervenuti i campani nella prima frazione di gara.

Nella ripresa, gli uomini di Mattiacci scendono in campo con un piglio decisamente più propositivo e aggressivo ma non riescono mai a impensierire veramente la retroguardia biancazzurra, quest’oggi in tenuta orange, e magistralmente guidata da De Miranda.

Il raddoppio del Fasano arriva dalla panchina: al 29’st Melillo si libera della marcatura di Meola e confeziona un perfetto assist al neoentrato Dambros che infila Cappa.

  

 L’impatto del brasiliano sul match è devastante, tant’è che alla fine del sesto minuto di recupero cala il tris, senza particolari opposizioni della difesa partenopea, su assist di Dellino.

“Vogliamo dedicare questa vittoria a Pasquale – ha commentato a fine gara mister Costantini – e sono felice di potergli dedicare una grande gara e un grande risultato arrivato tramite il bel gioco. È stata una settimana molto particolare, il presidente D’Amico è alle prese con un piccolo problema di salute (non legato al Covid-19) in via di risoluzione e vogliamo dedicare anche a lui questo nostro risultato. La partita è stata interpretata alla perfezione, era un crocevia fondamentale per la nostra stagione e ne eravamo consapevoli. La formazione? Scendono in campo i migliori, non esistono titolari e questo i ragazzi lo sanno. Riceve la maglia da titolare chi fornisce maggiori garanzie in settimana e questo lo staff tecnico lo gestisce più che bene. Ora festeggiamo fino a stasera ma da domani si pensa alla Fidelis. Sarà una settimana bollente!”

“È stato fondamentale chiudere la gara – ha commentato il capitano Giorgio Bernardini – così facendo non abbiamo corso rischi come ad Aversa. È una vittoria emozionante, soprattutto per il grande abbraccio sotto la curva a fine partita con tutto il gruppo. Mancano dieci partite e la salvezza non è ancora acquisita, ci mancano ancora tante battaglie prima di festeggiare il nostro traguardo. Ho avuto la fortuna di conoscere Pasquale due anni fa, in occasione di una cena di squadra. Amava il Fasano come pochi, siamo vicini alla famiglia Serri e a Leo. Dedicare la vittoria a lui e al presidente è il minimo che potessimo fare.”

I biancazzurri torneranno ad allenarsi domani pomeriggio per preparare la delicata trasferta di mercoledì 14 aprile contro la Fidelis di Panarelli.

TABELLINO

Us Città di Fasano-Portici 1906: 3-0 (1-0)

Us Città di Fasano: Suma, Urquiza, Dorval, Meduri, Lopez Petruzzi, De Miranda, Amoruso (38’st Gille), Bernardini (43’st Nellar), Lopez (25’st Dambros), Melillo (34’st Urruty), Gentile (25’st Dellino).

A disposizione: Pontet, Camara, Omerovic, Taddeo.

All. Vito Costantini.

Portici 1906: Cappa, Vitiello, Donnarumma (37’st Del Gaudio), Nappo, Arpino, Bisceglia, Guadagni (19’st Scala), Grieco (19’st Onda), Prisco, Elefante (37’st Conte), Nacci (9’st Meola).

A disposizione Schaeper, Petrosino, Schiavi, D’Acunto.

All. Alessandro Mattiacci.

Reti: Bernardini 10’pt (F), Dambros 29’st, 51’st (F).

Ammoniti: Nacci (P), Dorval (F), Suma (F), Nappo (P).

Arbitro: Kovacevic di Arco Riva.

Rec. pt 1’; st 6’.

 

 Fasano, 11 aprile 2021

UFFICIO STAMPA

Gerry Moio